Seprio Amatori Audaci - G.S. Villa Guardia 1-4

Fotografie

Seprio – Villans 1-4 (… 4 gol…,5 pali,…almeno altre 5 occasioni da gol…) Ultima del 2003,buona prestazione, troppi pali, troppi gol sbagliati, troppi tifosi al seguito (…),troppa grazia 28 punti in classifica. E adesso sotto con le feste ma prima la cena di Natale, questa sera agriturismo “La Pioppa” a Villa Guardia. Siete tutti invitati compresa stampa, paparazzi e avversari che guardano il nostro sito.

Simo “Disoccupato” Gabaglio: la cosa più complicata che deve sbrigare è quella di uscire dal campo quando viene espulso per fallo di mano fuori area. Per il resto meno che ordinaria amministrazione.Complimenti per la berretta antifreddo. VOTO 6

Gigi “El buitre” Regazzoni: arriva prima del suo avversario su ogni pallone, subito protagonista nella prima apparizione da titolare in questo campionato seppure la cabeza è caliente per altri motivi. VOTO 7.5

Roberto “Costante” Bernasconi: in forse fino all’ultimo gestisce al meglio energie e fiato senza mai andare in affanno. Senza il fido Simo si trova a dover dirigere la difesa quasi da solo. Sbaglia ,stranamente, qualche lancio lungo di troppo. VOTO 6.5

Claudio “Ingabbiato” Botta: non riesce a rendere al meglio a causa degli avversari che gli saltano sempre addosso nel campo piu’ stretto dell’intera Lombardia. Quando riesce a liberarsi arriva due volte vicino al gol divorandosene uno con la stessa avidità con la quale salta addosso a un panettone. VOTO 6.5

Ale “Factotum” Crescenzo: parte come laterale a centrocampo,viene spostato a sinistra, poi centrale, esemplare per applicazione, sbaglia alcune cose semplici forse per i troppi spostamenti richiesti dal fratello mister. VOTO 6.5

Luca “Frenato” Corti: il mister gli chiede di stare coperto dopo l’espulsione del portiere e lui asseconda la richiesta, poi appoggia l’azione senza mai superare la linea Maginot della trequarti avversaria . VOTO 6

Roberto “Panico” Regazzoni: sostituisce il monumento Berna e riesce a far prendere un mezzo infarto al mister per un movimento alla Laursen del tipo “l’attaccante va di qua, perché seguirlo e rischiare di fargli male…vado dall’altra parte dove sono sicuro di non trovare pericoli”.VOTO 6

Ricky “Calibro 9” Galante: non sbaglia un colpo, rifila una tripletta ai mozzatesi e potrebbe fare molto di più nel senso che anche lui anticipa le feste mangiandosi qualche golletto facile facile ma tant’è non si può avere tutto. VOTO 7.5

Gabri “Rieccolo” Sampietro: dopo una breve astinenza torna subito al gol anche se non ha vita facile contro il più tosto degli avversari. Bene comunque visto che non è nel suo periodo migliore. VOTO 6.5

Paolo “Rinato” Rini: come Redondo rientra dopo una vita, si ferma ancora ed eccolo che torna e comincia la nuova avventura come punta. A dire il vero fa anche gol andando in porta in compagnia del pallone e del portiere ma ahimè l’arbitro in calzamaglia non vede o meglio decide che fa troppo freddo per tornare a metà campo e fischia la fine. VOTO 6

Davide Mister Crescenzo: pomeriggio di tranquillità in panchina senza doversi agitare più di tanto. Catechizza a dovere i villani prima della partita chiedendo una vittoria fondamentale per la classifica e poi si affida alla loro intelligenza tattica. Fiducioso viene ripagato. VOTO 6.