PRIMO ALLENAMENTO STAGIONE 2001/2002

Luca Millefanti: da portiere quasi professionista si ritrova in una vera squadra con tanto di preparatore che poi è anche il suo capo (Ciccio Pasticcio) e alla fine è lui che spiega gli esercizi…; durante la partitella dimostra il suo valore anche se subisce un gol alla Casoli.

Luca Cuore di Drago Corti: di grinta ne ha da vendere, impressiona per le sue ripartenze dalla difesa e per un gran gol sotto il sette della porta difesa (?) da Ciccio Pasticcio.

Simone Mutismo Gaffuri: se ne sta tranquillino sulla linea difensiva senza batter ciglio, parla poco, forse rimane impressionato dalla forza del gruppo in cui è finito e sta studiando una tecnica per entrare a far parte in toto della squadra.

Roberto Junior Regazzoni: ha già provato a lecchinare col nuovo mister, dopo averlo fatto per un anno intero con Alessandro. Si è addirittura proposto come baby sitter per i figli del mister. In partita si nota ancora la ruggine che accompagna ogni suo movimento. Migliorerà.

Luigi Presidente Regazzoni: stavolta è più in forma del fratello e promette di esserlo per tutto l’anno, commuove tutti durante la presentazione dei nuovi acquisti per le belle parole con cui li eleva a campioni affermati. Ormai dirige la difesa con la sicurezza di Ciccio Colonnese.

Roberto Mister Bernasconi: non parte bene arrivando ultimo, ma forse ha imparato dall’ex mister. Aveva promesso un discorso iniziale ma forse l’emozione lo ha tradito. Sorprende tutti, in particolare il presidente saltando gli esercizi col pallone passando subito alla partitella. Dimostra subito di avere grande fiducia nel suo vice Ciccio Pasticcio affidandogli la preparazione dei portieri… ed è solo l’inizio.

Luca Donazione Livio: i postumi dell’ultimo regalo all’AVIS si fanno ancora sentire; i suoi passaggi filtranti non arrivano più in là di un metro e mezzo o poco più. Certo, la presenza del gemellino Lallo l’avrebbe reso più tonico. Fatica a trovare la posizione in campo perché impegnato ad ammirare le nuove tribune che ospiteranno i tifosi negli allenamenti presso la bombonera di Maccio.

Davide Genio Crescenzo: nominato dal mister "uomo stretching", guida il gruppo negli esercizi di riscaldamento e poi regala qualche colpo di classe in partita. Finisce in debito di ossigeno ma il mister ha già messo in riga il gruppo facendolo sgobbare e ricordando la pessima prima apparizione dello scorso campionato.

Stefano Kalle Veneroni: anche lui un po’ intimorito dal gruppo fa silenziosamente il suo dovere e cerca di far vedere i suoi "numeri". Ma si sa il primo allenamento di una stagione è come una via Crucis, si sta in piedi a fatica e si soffre.

Claudio Zizou Girovita Botta: contende al Genio il premio per i migliori colpi ma ahimè il suo girovita è notevolmente aumentato durante le vacanze e deve farne di strada per tornare ai suoi livelli migliori. Colpisce un palo che ancora trema e promette un campionato all’altezza del soprannome (Zizou o Girovita?)

Paolo Allenatoreinseconda Rini: si cala con dedizione assoluta nella parte fin dalla prima uscita, allena il portiere e dispensa indicazioni durante la partita, riprende i compagni e indica le posizioni da tenere. Ma non è che durante l’estate in Brasile ha passato qualche giorno a casa del famoso Sebastiao Lazaroni (ricordate) ? o dal vincente Oronzo Canà ?

Alberto Casartelli: esordisce dicendo che verrà solo ad allenarsi per buttare giù la pancia ma si dimostra uno dei più in palla (viste anche le dimensioni della pancia stessa). Speriamo che regga tutto l’anno.

PAGELLE AGLI ASSENTI:

Nicola Influenza Gini: l’altra sera in pizzeria mostrava i primi segni della malattia… speriamo non sia vecchiaia.

Alessandro Influenza Crescenzo: nessuno ha notato i primi segni della malattia. A Olgiate sembrava già in forma.

Paolo Nonno Cerezo (nuovo soprannome) Agostinelli: assente giustificato, si allenerà stasera col Ronago, ci crediamo?
Il matrimonio gli sta togliendo forza? Ha promesso che se vinciamo il campionato diventerà biondo, da qui il soprannome Cerezo.

Riccardo Primoinfortunato Galante: un pestone a Olgiate l’ha tolto di mezzo per qualche tempo, ti aspettiamo.

Davide Saponetta Schienadivetro Casoli: lavoro e infortunio lo tolgono di mezzo al primo allenamento. Torna presto perché il preparatore dei portieri ha messo giù un programmino niente male.

Alfonso Elettro Bernardo: mah, boh, chissà, cali di tensione hanno bloccato l’elettrostimolatore? Donne? Quale altro impegno ci ha privato del nostro Vieri? Nei tornei estivi è sembrato un po’ giù. Recuperare in fretta

Lallo Botolino Palladilardo Chobin Agostinelli: chissà dov’era ieri sera… chi diceva a S. Siro, chi, come al solito a cena, sta di fatto che è stato bersagliato tutta la sera dai compagni anche da quelli nuovi, in particolare da Luca Millefanti che l’ha visto una volta e ne è rimasto scioccato.

In attesa del primo allenamento al completo, con conseguente presentazione alla stampa e ai tifosi vorrei, a nome di tutta la squadra, ringraziare mister Gini per l’impegno e la dedizione dedicataci lo scorso anno e per gli insegnamenti impartitici. Lo aspettiamo per le partite del campionato, lo invitiamo fin d’ora alla cena di Natale, a quella di fine anno o grigliata che sia e soprattutto sarà il benvenuto ai festeggiamenti per la vittoria in campionato.

Menzione particolare per Becca unico tifoso presente al primo allenamento. Ha già dispensato le prime critiche soprattutto a Rega Presidente e Luca Portiere. Polemico ma almeno presente.

Menzione di demerito per Marco Assessore Turconi e Roberto Tentacoli Arrighi per l’impegno preso e non rispettato